fbpx

Cosa vedere a Sansepolcro

Sansepolcro

Sansepolcro , anticamente Burgus Sancti Sepulchri e Borgo Sansepolcro, sorge all’estremo est della Toscana, crocevia di quattro regioni, è da sempre un importante centro commerciale per la sua caratteristica di terra di confine.

Capoluogo amministrativo della Valtiberina Toscana e culla della cultura rinascimentale, ha dato i natali a famosi personaggi delle scienze, delle lettere e delle arti quali Dionisio Roberti, Piero della Francesca, Matteo di Giovanni, Luca Pacioli, Raffaellino del Colle, Cherubino Alberti e Santi di Tito.

Posto sulla riva sinistra del fiume Tevere che dà il nome di Valtiberina a tutta la valle che lo circonda, Sansepolcro costituisce il territorio toscano che si incunea tra le regioni Umbria e Marche.

Pur trovandosi sul versante tirrenico, nel corso degli anni ha sviluppato profondi legami culturali, economici e sociali con la costa adriatica che dista meno di 100 km, in particolar modo con la Romagna con la quale comunica attraverso il passo di Viamaggio.

Il territorio del Comune di Sansepolcro ha restituito significative tracce di antropizzazione a partire dall’VIII secolo a.C. ma secondo una tradizione locale furono Arcano ed Egidio nel X, due pellegrini di ritorno dalla terra santa, a instaurarsi e fondare qui la prima comunità monastica

All’inizio del XIV secolo Sansepolcro passa sotto vari domini fino ad arrivare nel 1370 a essere  ceduta ai Malatesta di Rimini. Quello della signoria malatestiana è considerato uno dei periodi di maggior splendore e prosperità.

Nei secoli XIII e XIV la città assume la caratteristica di città turrita, munita di una ventina di torri, pubbliche e private, tra le quali la più celebre è la Torre di Berta isolata nell’omonima piazza simbolo della città, che purtroppo venne abbattuta durante il secondo conflitto mondiale.

Nei secoli XIV-XV l’economia cittadina è particolarmente florida grazie alla coltivazione del guado, pianta usata nella tintura delle stoffe e commercializzata nei vicini porti adriatici.

Furono i Medici a far costruire le mura che circondavano Sansepolcro, opera inserita nell’ambito di un più ampio piano strategico. Le ultime modifiche vennero poi effettuate nel XVI secolo da Giuliano da Sangallo che vi sperimentò per la prima volta soluzioni di fortificazione alla moderna. Fu proprio in questo periodo che Sansepolcro acquisto l’attuale aspetto, vennero dunque rafforzate mura e fortezza e demoliti i borghi esterni i quali vennero sostituiti dai monumentali palazzi nobiliari che caratterizzano ancora oggi i più bei scorci di questa nobile cittadina.

Cosa vedere a Sansepolcro 

  • Il Museo Civico di Sansepolcro, conserva alcune tra le più importanti opere di Piero della Francesca come il Polittico della Misericordia e La Resurrezione che fu definita da Aldous Huxley in uno dei suoi saggi  “il miglior dipinto del mondo”;
  • Il Museo della Resistenza di Sansepolcro, stato fondato nel 1975, come centro studi e documentazione sul movimento della Resistenza al nazi-fascismo. Attualmente  in fase di riorganizzazione, possiede cimeli del periodo della Seconda guerra mondiale e una interessante raccolta di documentazione sui campi di concentramento in Italia
  • Museo della Vetrata
  • Aboca Museum, ha sede nello storico Palazzo Bourbon del Monte ed è stato istituito nel 2002 da Aboca, l’azienda leader dal 1978 nella coltivazione e trasformazione delle piante medicinali. Nasce con lo scopo di esaltare il potere terapeutico delle erbe e tramandare la storia del millenario rapporto tra l’Uomo e le Piante.
  • Duomo di Sansepolcro, all’interno del quale viene conservato il Volto Santo, crocifisso ligneo di epoca carolingia
  • Chiesa di Santa Marta
  • Chiesa di Santa Maria delle Grazie
  • Chiesa di San Francesco
  • Chiesa di San Rocco 
  • Chiesa di Sant’Antonio Abate

Eventi a Sansepolcro

La seconda domenica di settembre, a Sansepolcro si tiene il Palio della Balestra. In occasione di questo evento i balestrieri biturgensi sfidano i storici rivali di Gubbio e in tutta la cittadina si torna a respirare una magica atmosfera medievale fatta di sfide, spettacoli di musica e danza, e cortei storici per dare vita a una delle rievocazioni storiche più suggestive della Valtiberina.

Settembre, a Sansepolcro è un mese pieno di eventi, infatti sempre durante questo mese è possibile partecipare alla Biennale dell’Arte Orafa e alla Biennale del Merletto, eventi attraverso i quali si valorizzano due importanti tradizioni locali che uniscono arte e artigianato. Durante questo periodo inoltre viene organizzato il Convivio Rinascimentale, cena a base di piatti tipici rinascimentali nella suggestiva cornice  del Chiostro di Santa Chiara.

Tradizioni antiche di altissimo livello come la lavorazione di vetro, legno, pietra, restauro, del ferro battuto e la produzione del famoso sigaro toscano, fanno di Sansepolcro una cittadina che ha molto da offrire non solo dal punto di vista artistico e culturale ma anche commerciale.

Da scoprire e ammirare è la raffinata arte del merletto a fuselli o tombolo, localmente chiamata anche trina a spilli creata agli inizi del Novecento da Adele e Ginna Marcelli.

Sansepolcro deve alle sorelle Adele e Ginna Marcelli il merito di aver creato, agli inizi del Novecento, un tipico merletto a fuselli, localmente chiamato “trina a spilli”.

Nel 1996 è sorta anche l’Associazione “il Merletto nella città di Piero”, con la finalità di rivalutare e diffondere il merletto a fuselli attraverso lo svolgimento di corsi di merletto e di ricamo.

Nello stesso anno, grazie ad una donazione cittadina, il comune di Sansepolcro ha allestito uno “Spazio del merletto” dove in una mostra permanente si conservano testimonianze di trine e di documenti autentici della Premiata Scuola di Adele e Ginna Marcelli. 

 

Ti piacciono i borghi toscani? Seguici su Instagram. Ogni giorno ti faremo scoprire nuovi borghi, castelli e paesaggi in Toscana

Altri borghi vicini a Sansepolcro

Cosa vedere vicino a Sansepolcro

  • Eremo di Montecasale
  • Lago di Montedoglio
  • Santuario della Verna
  • Piccolo Museo del Diario (Pieve Santo Stefano)

Agriturismi vicino a Sansepolcro

Alcuni agriturismi vicino a Sansepolcro dove soggiornare

Vuoi aggiungere la tua struttura su questa scheda? Contattaci

Dove mangiare a Sansepolcro

Alcuni posti dove puoi mangiare vicino a Sansepolcro.

Vuoi aggiungere la tua struttura su questa scheda? Contattaci

Dal blog

Ultimi post sui borghi della provincia di Arezzo

Le foto di Sansepolcro

Scopri Sansepolcro attraverso queste foto